Non Garantisco

Blog / Giù le mani da NonGarantisco!

Giù le mani da NonGarantisco!

Amabili lettori, con questa mi rivolgo a voi nella speranza che possa rappresentare un chiaro resoconto di una situazione incresciosa che io, in quanto unico gestore e padre di questo spazio virtuale, sto vivendo.


In data 28 Settembre 2016, ricevo a firma di Jim Wang, una email che vi riporto integralmente, affinché resti traccia di quanto mi è stato detto anche al di fuori della mia casella postale, per quanto inutile possa essere. Tradurrò nel miglior modo possibile il contenuto della mail, arrivatomi in inglese:


Caro Amministratore Delegato,

(se non è la persona che si occupa di questo, per favore la inoltri all'Amministratore Delegato, perché è urgente. Se questa email la colpisce, ci dispiace molto, la ignori. Grazie.)

Siamo una Network Service Company, che è un centro per la registrazione di domini in cina.

Abbiamo ricevuto una richiesta dalla Hualong Ltd in data 26 Settembre 2016. Loro vogliono registrare "nongarantisco" come parola chiave da utilizzare su internet, e "nongarantisco.cn" "nongarantisco.com.cn" "nongarantisco.net.cn" "nongarantisco.org.cn" "nongarantisco.asia" come loro domini. Ma dopo una verifica, sono sorti dei conflitti con la sua compagnia "nongarantisco". Per cercare di trovare il miglior accordo possibile, le abbiamo spedito questa email per sapere se lei è membro di una compagnia oppure se lei è partner lavorativo della Cina o meno.


In soldoni, questo signore mi informa che una azienda ha intenzione di comprare tutti i domini che contengono lo stesso nome di questo sito dal quale mi state leggendo, non menzionando però direttamente quello italiano, sotto cui questo spazio virtuale vive e opera dal 2013.

A questo punto, incuriosito da questa mail che contiene effettivamente ben poche informazioni in merito e lancia nell'aria troppo fumo senza alcun dettaglio concreto, decido di rispondere in questo modo:


Caro Jim Wang,

nongarantisco.it è un dominio associato al sito internet di un privato cittadino. Sono il solo possessore dei diritti di questo sito web. Non ho una compagnia e non sono membro di alcuna azienda. Il mio sito internet non ha alcuna finalità commerciale.

Mi piacerebbe sapere il perché della mail inviatami e di quale conflitto lei stia parlando, visto che il dominio "nongarantisco.it" non è stato da lei menzionato. Non ho alcun tipo di business in Asia o in Cina; ovviamente, essendo un sito pubblico, può essere letto da ogni parte del mondo. Sarebbe auspicabile, per me, sapere a che tipo di business sarà legato il marchio "nongarantisco". Naturalmente devo proteggere il passato del mio sito web (e di conseguenza i suoi lettori) nel Paese dove vivo e lavoro.


Passa qualche giorno, il signor Wang non risponde ma fa di peggio, evidentemente, e cioè inoltra la mia mail di risposta all'azienda che aveva commissionato il lavoro alla sua agenzia. Oggi, 30 Settembre, ricevo dal signor Lin jianhai quanto segue:


Caro signore,

la nostra compagnia ha sede in Cina. La nostra compagnia ha proposto "nongarantisco" come dominio e parola chiave in internet, e siamo in attesa dell'approvazione di Mr. Wang. Pensiamo che questo nome sia molto importante per il nostro business nel mercato cinese e asiatico. Anche se Mr. Jim ci suggerisse di cambiare nome, noi continueremo su questa linea.


A questo punto il discorso è chiaro: a loro il marchio "nongarantisco" fa gola, per motivi che mi risultano assai oscuri vista la diffusione in un'area del mondo dove non credo che linguisticamente sia compreso il suo significato, ma assolutamente in barba a qualunque tipo di considerazione continueranno e insisteranno per riuscire ad ottenerlo.

Di mio, scriverò a mia volta una risposta anche al signor jianhai, cercando le parole migliori per comunicargli che loro sanno insistere esattamente quanto so insistere io.


Ragioniamo: effettivamente il dominio di questo sito internet non viene mai nominato (il .it, per intenderci); perché, dunque, parlare di conflitto? E a che pro mandare una mail a me se non vi è nessun tentativo di conciliare le parti?

La mia principale preoccupazione, poi, è rimasta inevasa: cosa sarà collegato al marchio "nongarantisco", una volta ottenuta la possibilità di comperare tutti i domini di cui parlava il signor Wang?

Se si trattasse di un sito con contenuti non propriamente, diciamo così, garbati? Perché il mio nome, registrato molto tempo prima, deve poi essere associato in maniera ovviamente logica con il loro, che, di fatto, lo copierà integralmente? In più, la diffusione dei domini da loro comprati (alcuni dei quali a copertura globale) inciderà naturalmente sulla possibilità del mio spazio di avere quella visibilità piccina ma fiera che ha saputo guadagnarsi nel corso degli anni.

E' dal 2013, torno a ripeterlo e mi si perdoni l'eccessiva nostalgica modalità di esposizione, che costruisco insieme ai miei lettori, passo dopo passo, uno spazio fatto di appuntamenti saltuari ma tanto attesi, da me come da voi. E' dal 2013 che mi dedico, con dedizione intatta, alla stesura di questi figli virtuali, che mai ho chiamato 'articoli' perché non è di un giornale che si parla ma che hanno per me un valore assolutamente inestimabile, esattamente come se fossi un reporter di vita.

Su queste pagine ci siamo scontrati, abbiamo riso, pianto, riflettuto, combattuto e diffuso. Su queste pagine ci sono io e allo stesso identico modo ci siete voi. Perché spazzarci via dalle scene? Per quale tipo di "business", poi?


Può darsi che tutto trovi una sua naturale e positiva conclusione, e certamente sarà così. Tuttavia, come avrete ormai imparato, non amo tenere il silenzio su nulla che possa riguardare me e di riflesso anche voi.

A questo punto, sappiate che vi terrò informati per quanto riguarda ogni tipo di evoluzione.


Non ho mai giocato a rugby perché mal tollero le spallate.

Dispiace vedere che il tatto non sia una regola comune.


R-esistiamo.





Grafica by DursoGrafica
Visite: 43648 - Pagine viste: 130892

Facebook Youtube NonGarantisco.it di Luca Casamassima
Privacy | Note legali